News

Botulino, verifiche sui fornitori e multa al locale del Pigneto

Verifiche nel locale e sui fornitori. Dopo l’intossicazione di 5 giovani che hanno mangiato un panino con il ciauscolo in una paninoteca di Via Pausania a Roma, sono scattate le verifiche da parte dei carabinieri del Nas e degli ispettori della Asl. I controlli hanno avuto il duplice obiettivo di verificare lo stato di conservazione dei cibi all’interno della cirioleria del Pigneto e di risalire al fornitore del prodotto che avrebbe causato la tossinfezione, il ciauscolo. Secondo quanto riporta oggi il Messaggero, gli ispettori hanno sequestrato le confezioni di insaccato e multato il locale per alcune irregolarità riscontrate.

Il legale della paninoteca, l’avvocato Pietro Petrosini sentito dal quotidiano romano, mette i puntini sulle i: «Al momento scrive in una lettera non ci sono certezze su quali possano essere i prodotti incriminati. Dar Ciriola è un esercizio di somministrazione fredda, con preparazione al banco, e non può avere alcun collegamento con i prodotti serviti. A dimostrazione della buona fede, professionalità, competenza e serietà dei proprietari si sottolinea il fatto che, effettuati tutti i controlli da parte delle autorità competenti, il locale rimane regolarmente aperto, senza alcuna prescrizione al riguardo».

L’indagine comunque è tutt’altro che chiusa. I Nas hanno sequestrato nella panineria 40 chili di prodotti, per lo più sott’olii provenienti da Napoli e da Priverno, che ora verranno analizzati. Al locale è stata anche fatta, ma non per l’igiene, una multa di 1.500 euro. Gli inquirenti sono stati chiari: ad oggi, nessuno può chiamarsi fuori, l’indagine è tutt’altro che chiusa. Per avere un quadro più chiaro, si attende di conoscere l’esito degli esami: «Sono in corso accertamenti per scoprire cause e precise responsabilità. Di certo, stando ai medici, i cinque sono stati intossicati da botulino», hanno affermato gli investigatori.

Previous post

Al Test-Salvagente il Premio Dona

Next post

Al ristorante? Evitate di ordinare questi piatti!

The Author

Valentina Corvino

Valentina Corvino