News

Estratto di tè verde: una bomba che minaccia il fegato

Che l’abuso di alcol e farmaci sia associato a danni gravi al fegato è cosa nota. Che invece tra le cause di danni epatici molto frequenti entrino gli integratori, invece, è cosa tutt’altro che conosciuta. E invece è l’allarme che emerge da uno studio pubblicato nella rivista Hepatology e condotto da Victor Navarro, M.D., esperto di fegato all’Einstein Medical Center di Philadelphia.
Lo studio ha riscontrato che le lesioni al fegato legate agli integratori sono in forte aumento, dal 7 per cento del totale prodotto dai farmaci e riscontrato nel 2004 a circa il 20 per cento nel 2014.
Il rischio maggiore sembra essere legato ai supplementi per il bodybuilding e la perdita di peso, ma i ricercatori hanno messo sotto accusa anche alcuni integratori commercializzati per la depressione, i problemi digestivi o le prestazioni sessuali.
La maggior parte dei supplementi conteneva molti ingredienti, e i ricercatori non sono stati sempre in grado di individuare la sostanza nociva. Ma nel rapporto i ricercatori hanno scoperto che due sostanze sono apparse come una minaccia evidente per il fegato: gli steroidi anabolizzanti, a volte illegalmente aggiunti agli integratori per il bodybuilding; e l’estratto di tè verde, che si trova in molti integratori per la perdita di peso.
Gli studiosi sono stati particolarmente sorpresi dal pericolo rappresentato dall’estratto di tè verde.
A rappresentare un pericolo sono le pillole contenenti quantità concentrate di particolari composti che si trovano nel tè verde. E non si tratta di un consumo di nicchia, almeno negli Usa dove gli americani hanno speso 140 milioni di dollari per acquistare estratti di tè verde nel 2015, secondo il Nutrition Business Journal.
Nello studio pubblicato da Hepatology, l’estratto di tè verde, sia come singolo ingrediente o come parte di una miscela ha contribuito a danni al fegato in 24 dei 130 casi legati agli integratori alimentari.
Le preoccupazioni per i danni al fegato hanno spinto la Francia e la Spagna a ritirare un prodotto dimagrante che contiene estratto di tè verde.

I 15 ingredienti degli integratori da evitare con cura

Previous post

Imperia, Finanza: "L'Asl nascondeva un Cup parallelo per saltare le liste d'attesa"

Next post

Martina e Calenda: "A breve il decreto sull'etichetta d'origine per la pasta"

The Author

Roberto Quintavalle

Roberto Quintavalle