allerta prodottiNews

Ritirati i bastoncini di incenso Hem (e non è la prima volta)

La segnalazione è scattata con la pubblicazione nel Rapex, il sistema di allerta rapido europeo, del ritiro immediato dal mercato, compreso quello italiano, di sei tipologie di bastoncini di incenso indiano Hem: Against Jealousy (contro l’invidia) (codice a barre: 8901810013735 – Categoria del richiamo: prodotti chimici), Amber (codice a barre: 8901810001510), Anti Estrés (codice a barre: 8901810014480), Black Opium (codice a barre: 8901810018266), Attracts money (codice a barre: 8901810013728) e Bergamota (codice a barre: 8901810011939).

“Sprigionano benzene”

Il prodotto, come si legge nella segnalazione Rapex, presenta un rischio chimico a causa del contenuto di idrocarburi policiclici aromatici come benzene, toluene, xilene e stirene, che vengono rilasciati nell’aria quando si brucia l’incenso. Il benzene è cancerogeno e mutageno. Inoltre, questi idrocarburi aromatici sono tossici se inalati o ingeriti e irritanti per gli occhi e la pelle. Le analisi, infatti, hanno evidenziato un livello superiore al valore-soglia raccomandato in quanto le emissioni stimate superano la concentrazione consigliata sicura all’interno delle case. Per questo motivo è stato deciso il ritiro dal mercato.

Fragranze nascoste

I bastoncini di incenso, come ricorda Giovanni D’Agata presidente dello Sportello dei diritti, sono prodotti dalla miscela di polvere lignea, di petali e fiori essicati, carboncino (che facilita la combustione) e resina che funge da agente legante per il composto. La miscela ottenuta viene mescolata ad acqua per ottenere una consistenza che sia contemporaneamente flessibile e compatta; quindi viene arrotolata intorno a sottili frammenti di bambù così da ottenere la forma caratteristica del bastoncino. Questo viene poi completamente essicato e immerso in una particolare fragranza che gli darà il profumo. La fragranza può essere prodotta in diversi modi: esratta in maniera naturale dal fiore, può essere un composto di due o tre fiori, unita a uno specifico tipo di profumo, oppure un composto chimico che riproduce il profumo della fragranza naturale.

Il precedente del 2009

L’azienda Hem non è nuova a questo tipo di interventi. Un analogo provvedimento di ritiro dal mercato è stato disposto nel 2009 come si legge sul sito del ministero della Salute: in quel caso venne richiamato il prodotto Muschio bianco perchè, come si legge nel rapporto, “emetteva benzene cancerogeno”.

Previous post

Il pulsante chiudi-porte in ascensore? Non serve a nulla

Next post

Uno contro zero, nei negozi i box per la raccolta

The Author

Ettore Cera

Ettore Cera