News

#StopTriclosan, cosa fanno le altre aziende?

Non tutte le aziende hanno risposto positivamente alla nostra petizione (sottoscritta da 30mila consumatori) per eliminare il triclosan dalle formulazioni di detergenti intimi e dentifrici. Se Conad e Coop hanno annunciato di stare lavorando ad un’alternativa meno problematica, Manetti&Roberts (che produce Chilly e Neutro Roberts) ci ha fatto sapere che “il Comitato Scientifico per la Sicurezza dei Consumatori (l’organismo europeo composto da autorevoli scienziati e ricercatori che riverifica periodicamente tutti i dati sulla sicurezza degli ingredienti cosmetici) considera sicura una concentrazione di triclosan dello 0,3%  nei prodotti”. Nei nostri prodotti – spiegano dall’azienda –  la concentrazione massima di triclosan  è dello 0,1%, un valore dunque molto al di sotto di quello definito come sicuro dalla Commissione Europea. Anche il gruppo Selex non appoggia la nostra petizione: “Ad oggi non riteniamo ci siano evidenze scientifiche che definiscono pericoloso l’antibatterico che viene utilizzato nel rispetto delle leggi”. Da Auchan, infine, temporeggiano: “Stiamo valutando insieme  ai nostri fornitori l’estensione del fenomeno e come gestirlo a tutela dei nostri clienti”. Manca all’appello il leader di mercato, Colgate, che per il momento non ha risposto alle nostre sollecitazioni.

Previous post

Acquisti online, Antitrust: nessun sovrapprezzo per pagamento con carta di credito

Next post

Pronti al cambio di stagione? Ecco come risparmiare tempo e spazio

The Author

Valentina Corvino

Valentina Corvino