News

Autonoleggio, altro che sconto: prenotarlo insieme al volo costa di più

Quando si prenota un volo su internet, la compagnia offre spesso la possibilità di affittare direttamente dal proprio sito un’autovettura per il soggiorno. Il cliente può infatti essere portato a pensare che grazie a speciali convenzioni tra vettore e aziende di autonoleggio, l’acquisto cumulativo di servizi comporti un bello sconto. Ma spesso, invece, è il contrario: così infatti dicono i risultati di un campionamento fatto dal magazine dei consumatori svizzeri K-Tipp, svolto sui portali per noleggiare auto Ger-Mietwagen.de, Check24.de e Mietwagen-Check.ch, e sui servizi per i clienti delle compagnie Edelweiss, Swiss, Airberlin o Easyjet.

Stessa richiesta prezzi quasi doppi

K-Tipp ha cercato un auto da noleggiare per varie destinazioni a fine agosto per utilizzarle il 1° di settembre per una settimana, confrontando gli stessi tipi di autovettura con prestazioni contrattuali equivalenti, come ad esempio la copertura assicurativa senza franchigia e il chilometraggio illimitato. Il risultato è che, al contrario di quanto un utente potrebbe aspettarsi, prenotare direttamente dal portale della compagnia aerea non è mai conveniente. I quattro vettori si sono posizionati negli ultimi 4 posti della classifica della convenienza. In particolare, tra i 503 euro medi dei noleggi su Airberlin e quelli di Check24, la più conveniente, ci sono ben 206 euro di differenza. Tra le compagnie aeree, la meno svantaggiosa è risultata Swiss, seguita da Edelweiss, da Easyjet e infine, appunto, da Airberlin. Sui dieci tragitti per cui si è tentato il noleggio, solo in un caso quest’ultima ha presentato l’offerta migliore, mentre Easyjet non è mai risultata la più competitiva. Essendo tutte compagnie che operano anche in Italia, non sarebbe sorprendente trovare risultati simili anche confrontandoli con autonoleggi online del nostro Paese, confermando così, che anche in questo caso fretta e risparmio non sono buoni amici.

Previous post

Perché chiediamo di eliminare il triclosan da saponi e dentifrici

Next post

Glifosato, il ministero revoca nuovi fitofarmaci

The Author

Lorenzo Misuraca

Lorenzo Misuraca