News

Scozia, batterio killer nel formaggio blu morto un bimbo

Un bambino scozzese è morto per il batterio escherichia coli (E.coli) mentre altre venti persone persone sono ricoverati in seguito a una grave infezione che ha causato la sindrome emolitico-uremica dopo avere mangiato formaggio Blu Gourmet prodotto con latte crudo. Sotto accusa secondo le autorità sanitarie scozzesi del formaggio Dunsyre Blu, prodotto dalla società Errington Cheese.

La direzione epidemiologica della Salute pubblica scozzese ha spiegato che le indagini epidemiologiche hanno “identificato” nel formaggio Blu la causa più probabile del focolaio: “Nonostante le ampie indagini, tra cui la ricerca di altre possibili fonti di cibo, non è stato possibile stabilire per la maggioranza dei casi una connessione con altri fonti di cibo”.  Il team ha scoperto che le persone colpite avevano consumato il formaggio incriminato, prima di accusare un malessere.

Ritiro dal mercato

La settimana scorsa il ministero della Salute britannico ha reso noto che le infezioni sono state attribuite a un ceppo del batterio E.coli. Più di venti pazienti, di cui 14 in Scozia e le restanti in Inghilterra, erano stati ricoverati con gli stessi sintomi a fine luglio. Anche se il produttore nega con forza ogni responsabilità, le analisi avrebbero invece avvalorato i sospetti nati nella fase dell’indagine epidemiologica condotta dagli operatori dei dipartimenti di prevenzione scozzesi che hanno disposto il ritiro dal commercio dell’alimento proveniente dall’Inghilterra e prodotto dalla Errington Cheese, e contemporaneamente proposto l’avvio del sistema di allerta al fine di bloccare la distribuzione e la commercializzazione del prodotto per garantire la sicurezza dei consumatori.

Previous post

Offerte truffa: attenti ai falsi siti di Timberland

Next post

Azzardo: il braccio di ferro tra Regioni, associazioni e concessionarie

The Author

Ettore Cera

Ettore Cera