News

Un piatto di pesce? Ecco cosa contiene

La saggezza popolare consiglia di mangiare molto pesce perché fornisce fosforo, utile alla memoria. In realtà, le caratteristiche benefiche dei prodotti ittici sono svariate, anche se spesso poco conosciute. E soprattutto, ad ogni tipo di pesce corrispondono delle proprietà diverse. Il Daily Mail ha pubblicato la guida della dietista Juliette Kellow che ha lavorato insieme a Seafish, l’autorità inglese dal settore della pesca, in cui stabilisce una lista dei pesci più nutrienti.

Il granchio ottimo per ferro e calcio

social_092016-01
Il nuovo numero del Test-Salvagente ha analizzato in laboratorio 42 campioni di pesce surgelati e congelati. Tutti venduti dalle catene di supermercato italiane. Con risultati interessanti

Non appare nella nostra dieta molto spesso, ma il granchio è ricco di sostanze nutritive e proteine. In particolare, la carne marrone è ricca di calcio, che è importante per la salute delle ossa e contiene anche ferro per generare i globuli rossi e prevenire la stanchezza. Sia la carne marrone che quella bianca sono eccezionalmente dotate di rame. Basta una porzione di 140 grammi per fornire il fabbisogno sufficiente. Questa è un’ottima notizia in quanto questo minerale aiuta a mantenere il nostro sistema immunitario correttamente funzionante. Entrambi i tipi di carne sono carichi anche di zinco, un nutriente che è essenziale per la fertilità, così come il selenio, che agisce come antiossidante e quindi aiuta a proteggere le cellule dai danni. Inoltre entrambi i tipi di polpa di granchio contengono una varietà di vitamine del gruppo B, vitamina E, manganese, fosforo e iodio, mentre le carni scure offrono un notevole contenuto di grassi omega3.

Cozze antiossidanti

Le cozze – sia fresche nei loro gusci, che congelate e senza guscio – sono ricche di zinco e selenio. Una porzione di 140 grammi (circa 20 cozze) fornisce metà del nostro fabbisogno giornaliero di zinco e superiore ad una volta e mezzo la quantità di selenio antiossidante molto utile per l’organismo. E una porzione fornisce anche un terzo del nostro fabbisogno giornaliero di ferro.
Questo le rende una grande scelta, soprattutto per le donne, che sono più a rischio di sviluppare anemia da carenza di ferro. Inoltre, le cozze forniscono vitamine B2 e B12, fosforo, rame, iodio e una buona quantità di grassi omega-3.

Spigola buona per il cuore

La spigola è considerato un pesce bianco, ma in realtà è ricco di grassi omega-3. Elevato anche l’apporto di fosforo, selenio, e potassio – una porzione 140 grammi al forno ci dà più di un quarto dei nostri bisogni quotidiani. È anche una grande fonte di vitamina B1, che tende a non essere in grandi quantità in altri pesci. Oltre a essere essenziale per il sistema nervoso, questo nutriente aiuta il cuore a lavorare normalmente.

Ossa e denti sani con le sardine

Questo pesce azzurro è noto per contenere molti grassi omega-3, che aiutano a mantenere il cuore a lavorare normalmente, ma questo non è l’unico vantaggio. Le sardine sono anche ricchi di vitamina D, che aiuta a mantenere ossa e denti sani, ed è di vitale importanza per far sì che i nostri muscoli e il nostro sistema immunitario funzionino bene. Nuove raccomandazioni del comitato scientifico consultivo sulla Nutrizione inglese (SACN) hanno raccomandato 10 mcg di questo nutriente ogni giorno. Fortunatamente, il pesce azzurro come le sardine è uno dei pochi alimenti naturalmente ricchi di vitamina D – una porzione 140 g di sardine alla griglia fornisce il 71 per cento dei nostri bisogni quotidiani. Inoltre le sardine forniscono  vitamina B, potassio, fosforo, selenio e iodio.

Aringhe buone per gli ormoni

Per assumere la vitamina D, le aringhe sono una grande scelta. Una porzione di 140 grammi fornisce più di due volte il fabbisogno giornaliero di questa vitamina, nonché fosforo, un altro nutriente necessario per le ossa sane. Le aringhe sono una buona fonte di potassio, selenio, iodio e omega3, quest’ultimi importanti per la salute del nostro cervello e gli occhi, così come il nostro cuore. In più danno un elevato apporto di vitamine del gruppo B, in particolare la vitamina B6, che aiuta a regolare i vari ormoni nel corpo.

Scampi contro radicali liberi

Questo mollusco è ricco di tre antiossidanti – rame, selenio e vitamina E. Gli antiossidanti aiutano a assorbire un eccesso di molecole nocive chiamate radicali liberi che possono danneggiare le cellule e potenzialmente mettono a rischio di problemi di salute come le malattie cardiache e il cancro. Gli scampi aggiungono alla nostra dieta anche iodio, fosforo, calcio e vitamine B3 e B12.

La passera di mare aiuta la pelle

Ha un ricco mix di nutrienti e come la maggior parte del pesce bianco, è molto povera di grassi ed è un’ottima scelta se vogliamo controllare il nostro peso. Una porzione 140 g al forno ha solo 139 calorie. Fornisce fosforo, selenio e di iodio così come molte vitamine B. Inoltre, è particolarmente ricca di una vitamina B chiamata biotina, che viene a volte indicata come la vitamina della bellezza perché aiuta a mantenere i capelli e la pelle sana.

Asinello contro la tiroide

Si tratta di una specie poco conosciuta in Italia (più nota in inglese come Haddock), ma è molto utile per assumere vitamine B3, B6 e B12, che contribuiscono a produrre energia e sono importanti per un sano sistema nervoso e per il nostro benessere mentale. L’asinello ha anche potassio, fosforo e selenio, ma è particolarmente ricco di iodio. Questo minerale aiuta a mantenere la tiroide (che controlla il nostro metabolismo) con un corretto funzionamento ed è importante per aiutare i bambini a crescere bene. Una porzione 140 g alla griglia fornisce quasi quattro volte il nostro fabbisogno giornaliero di iodio.

Merluzzo ricco di proteine

Questo pesce bianco è un buon tuttofare per fornire una miscela di sostanze nutritive, comprese le vitamine B, potassio, fosforo, selenio e iodio.
Ha anche pochi grassi, anche se contiene ancora alcuni grassi omega-3. Ottima fonte di proteine, vitali per il mantenimento muscolare.

Previous post

Gran Bretagna, approvata la sugar tax per le bevande

Next post

Terremoto ad Amatrice, ecco come rendersi utili nei prossimi giorni

The Author

redazione il Test

redazione il Test