News

Dieta mediterranea: aiuta a mantenere il cervello giovane

Aiuta a mantenere il cervello in allenamento e allontana la progressione dell’Alzheimer. La dieta mediterranea oltre ad aumentare costantemente il suo successo planetario, fa incetta di prove scientifiche che esaltano i suoi benefici. Le sue proprietà in relazione alla riduzione dell’incidenza di malattie cardiovascolari, il cancro, il diabete, la pressione alta e l’obesità erano note da tempo ma adesso abbiamo un motivo in più per prediligere a tavola carni bianca, pesce, frutta e verdura. Due studi condotti dalla Swinburne University of Technology in Australia su giovani adulti hanno dimostrato un effetto positivo sulle funzioni cognitive dimostrando, in particolare, un ritardo nell’indebolimento delle abilità che coinvolgono velocità di pensiero e la memoria in quei soggetti che hanno fatto più sovente ricorso alla piramide alimentare propria della dieta mediterranea. E questo accade non solo nella popolazione del bacino mediterraneo. I ricercatori sottolineano, tuttavia, che non serve solo mangiare bene ma anche stare lontano da stress e fare esercizio fisico: solo così si migliorano le condizioni di vita delle popolazioni che invecchiano.

“La dieta mediterranea offre la possibilità di cambiare alcuni dei fattori di rischio modificabili – ha spiegato l’autore Roy Hardman dalla Swinburne University – Questo è possibile migliorando l’apporto di vitamine e minerali squilibri, cambiando il profilo lipidico, utilizzando oli di oliva come principale fonte di grassi alimentari, migliorando i polifenoli nel sangue, e forse cambiando la flora intestinale”.

Previous post

Ecco i rimedi per salvare i vestiti dalle macchie di ogni tipo

Next post

Cantone apre alla legalizzazione della Cannabis. Renzi lo seguirà?

The Author

Valentina Corvino

Valentina Corvino