News

Si parte? Otto trucchi per battere il mal d’auto (e il mal di mare)

La settimana di Ferragosto vedrà molti italiani mettersi in viaggio per le meritate ferie. Che sia in macchina, sulla nave o in aereo, c’è sempre qualcuno del gruppo che accusa malessere dovuto al mezzo di trasporto. Il mal d’auto, così come il mal di mare, o la nausea che si scatena durante il volo, sono inconvenienti molto fastidiosi, soprattutto all’inizio della vacanza. Esistono dei rimedi farmaceutici per bloccare la nausea: i più diffusi sono i medicinali a base di xamamina, che però essendo appunto farmaci è meglio prendere solo quando si sta soffrendo molto e gli altri possibili rimedi contro il mal d’auto non hanno funzionato.

Cosa fare prima di partire

Negli altri casi, esistono dei suggerimenti e degli espedienti molto utili a bloccare la sensazione di nausee che insorge una volta partiti. Alcuni di essi vanno attuati prima della partenza. Al contrario di quanti molti pensano, ad esempio, mettersi in macchina a stomaco completamente vuoto per paura del malessere non è l’ideale. Meglio una colazione (o un pasto, se non si parte in mattinata) leggera. Il succo di mela aiuta ad idratare e dà un buon supporto di zuccheri, per cui oltre a berlo prima si può portare anche in viaggio. Invece è meglio evitare il succo d’arancia che può disturbare gli stomaci non proprio in forma.

Zenzero e olio di menta, la natura aiuta

Lo zenzero, poi, è un ingredienti naturale formidabile contro la nausea: ci si può fare una tisana prima di partire, o mangiarlo a pezzetti durante il viaggio. Anche scegliersi la posizione migliore sul mezzo di trasporto è fondamentale: in macchina meglio stare davanti, in aereo meglio evitare la coda, rimorosa e con molte vibrazioni, e in nave nella parte centrale dove il movimento dovuto alle onde si sente meno. Una volta in auto evitare di fumare, e di concentrarsi su piccoli dispositivi che richiedono molta concentrazione, come smartphone o tablet, tanto quanto libri e giornali. Molto meglio ascoltare un po’ di buona musica. Spargere qualche goccia di olio essenziale di menta quando sale la nausea, o mettere qualche goccia del fiore di Bach Scleranthus sotto la lingua servirà ad alleviare la sensazione. Se proprio volete entrare in farmacia, potreste provare il braccialetto antinausea che fa lega sui principi dell’agopressione. Se ne trovano sia per bambini che per adulti. E buon viaggio!

maldimare

Previous post

La tua spiaggia è inquinata? Controlla subito

Next post

Il turista pedofilo italiano? Un antisociale con pochi sensi di colpa

The Author

Lorenzo Misuraca

Lorenzo Misuraca