News

Il filo interdentale? Uno studio Usa: nessuna prova che sia efficace

Niente sensi di colpa. Nonostante da anni dentisti e aziende insistano sull’efficacia del filo interdentale (in tutte le sue forme), chi ancora resiste ha un alleato: il Dipartimento di Salute e Servizi Umani e il Dipartimento dell’Agricoltura statunitense. Sua la ricerca che ha esaminato l’Associated Press e che ha trovato poche prove che aiuti davvero a mantenere la bocca pulita.
Incredibilmente, rivedendo gli studi che hanno confrontato l’efficacia dell’utilizzo del filo interdentale e del lavaggio dei denti con sola spazzolatura, l’AP ha trovato che la maggior parte delle prove è stata “debole” o “molto bassa” sul fatto che il filo interdentale aiuti a sbarazzarsi della placca.
L’American Dental Association ha già risposto, dicendo che continua a raccomandare filo interdentale una volta al giorno.
“Gli scovolini interdentali, come il filo interdentale sono una parte essenziale nella cura di denti e gengive”, ha ribadito l’ADA. “La pulizia tra i denti rimuove la placca che può portare a carie o malattie gengivali dalle zone che lo spazzolino non può raggiungere.”

Una certezza sulla quale non sembra concordare il Dipartimento di Stato Usa che nella nuova edizione delle Dietary Guidelines for Americans ha cancellato l’uso del filo interdentale tra le misure consigliate.

Previous post

Stop a e-mail e internet fuori dal lavoro, è il diritto alla disconnessione

Next post

Carburante, l'operazione verità di Opel: ecco i consumi realistici

The Author

Anna Gabriela Pulce

Anna Gabriela Pulce