News

La prima birra fatta con algoritmi: migliora con i feedback dei consumatori

Tra gli sviluppi dell’intelligenza artificiale in pochi avrebbero scommesso in questo tipo di utilizzo: Una birra creata a partire da un sofisticato algoritmo regolabile in base ai feedback dei clienti.  A crearla è una società con sede a Londra, la IntelligentX Brewing Co, che ha appunto messo in commercio una birra premium unica. I fondatori della società, come riporta Foodnavigator.com, sostengono che l’intelligenza artificiale è il modo migliore per rispondere alla rivoluzione della birra artigianale in rapida evoluzione, in quanto si può rispondere al feedback degli utenti con la velocità. Nello specifico, IntelligentX ha lanciato in edizione limitata di bottiglie  “Black pirates”, invitando i consumatori a utilizzare un sistema di feedback online per rivedere la bevanda. La birra infatti, trasforma le recensioni dei consumatori in input per l’algoritmo di produzione.

“Il futuro è l’intelligenza artificiale”

Rob McInerney, co-fondatore di IntelligentX ha dichiarato che il processo inizia lavorando con il produttore di birra per “codificare le loro intuizione nel nostro algoritmo.” Una volta che la birra viene prodotta, si può aggiungere un feedback da parte dei consumatori per aiutare la birra ad evolversi. “L’intelligenza artificiale serve a prendere decisioni, e quando stai producendo della birra ci sono un sacco di decisioni da prendere”, ha detto, aggiungendo “Noi prendiamo tutte le scelte – gli ingredienti, i metodi e così via – e che mettere in una struttura di dati che l’intelligenza artificiale capisce”. L’altro cofondatore di IntelligentX, Huw Leith, ha aggiunto: “C’è una rivoluzione artigianale della birra in corso in tutto il mondo in questo momento, e i gusti della gente stanno cambiando più rapidamente che mai come risultato. L’intelligenza artificiale è il modo perfetto per rispondere “.

I consigli per una buona artigianale

Sarà il tempo a dire se il futuro della birra artigianale sta negli algoritmi di un computer, quanto di più lontano si possa pensare. Nel frattempo, è possibile consultare i consigli dell’esperto raccolti dal Test Salvagente per riconoscere una buona birra artigianale.

 

Previous post

Simply, dopo Auchan, ritira i pistacchi Wonderful

Next post

Diabete, un test del respiro rileverà l'ipoglicemia

The Author

Lorenzo Misuraca

Lorenzo Misuraca