News

Guanti medici contaminati, allarme in Svizzera

L’istituto svizzero per gli agenti terapeutici, Swissmedic, ha richiamato dal mercato i guanti preimbevuti monouso Sinaqua Dermal Glove prodotti dalla italiana Welcare Industries Spa a seguito di gravi infezioni registrate in diversi ospedali della Confederazione elvetica e causate dai guanti contaminati da batteri.

Swissmedic, secondo quanto riporta lo Sportello dei diritti di Giovanni D’Agata,  avrebbe ricevuto alla fine di maggio la prima notifica di sospetto sui guanti preimbevuti. Il 27 giugno un secondo ospedale ha inoltrato un’altra segnalazione, sempre relativa allo stesso prodotto. In totale, attualmente ci sono stati meno di dieci casi, ha un portavoce dell’Istituto. Questi guanti sono utilizzati fra l’altro per la pulizia locale della cute prima e dopo le operazioni o per l’igiene di aree delicate del corpo. Secondo lo Swissmedic si tratta di uno dei prodotti più usati negli ospedali. I batteri riscontrati sono del tipo Burkholderia cepacia e possono causare infezioni gravi e potenzialmente letali .Come avvenga la contaminazione non è ancora noto, indica Swissmedic, aggiungendo che al momento sono in corso le relative indagini presso il produttore italiano. Il distributore elvetico ha deciso di ritirare tutti i lotti potenzialmente interessati, consegnati in Svizzera fra novembre 2015 e maggio 2016, e di riprendere le forniture solo quando la merce sarà di nuovo qualitativamente sicura.

Previous post

Birre, finisce il far west: ecco le regole per definirle "artigianali"

Next post

Farmaci e succhi di frutta, le coppie ad alto rischio

The Author

Erika Corpo

Erika Corpo