News

Preservativi difettosi, al macero 69 milioni di pezzi

La notizia è stata data dal ministro della Salute etiope, Kebede Worku: ben 69 milioni di preservativi finanziati dal Fondo globale per la lotta all’Aids saranno mandati al macero perché difettosi. I condom sono risultati non idonei ai test di elasticità e sono stati quindi respinti dal controllo di qualità per la facilità con cui si rompono. Il lotto è stato acquistato con una donazione di 2 milioni di dollari provenienti dal Fondo gobale per la lotta contro l’Aids, la tubercolosi e la malaria. Non si conosce ancora il nome del produttore ma da quanto risulta non sarebbero stati effettuati i normali controlli di qualità sul prodotto.

Questione diversa invece quella che ha visto contrapposti la Russia al produttore Durex di preservativi a metà giugno per una questione burocratica. Le autorità sanitarie russe hanno bloccato i condom Durex perchè sostengono che non rispettino le procedure di registrazione amministrativa.

Previous post

Pesce surgelato, il prezzo deve "contenere" la glassatura?

Next post

Canone, c'è tempo fino al 30 giugno per non pagare il secondo semestre

The Author

Ettore Cera

Ettore Cera