News

Scooter Enjoy, 7 euro per venti minuti. E il parcheggio costa caro

Sbarcati da pochi giorni a Roma gli Mp3 della Piaggio “targati” Enjoy, sono il primo scooter sharing della Capitale. Il servizio lanciato dall’Eni in partnership con Trenitalia – attivo da luglio 2015 a Milano – conta su 300 mezzi che potranno essere gestiti totalmente tramite app, dalla prenotazione fino al termine del noleggio.

Tariffe salate visto il traffico

Stesse condizioni tariffarie tra Roma e Milano – 0,35 centesimi al minuto – peccato che le condizioni del traffico siano diverse e nella Capitale non è così difficile rimanere incolonnati per molto tempo anche se si viaggia sulle due o tre ruote visto il modello Piaggio. E così per venti minuti di noleggio si arriva a spendere 7 euro (10,50 per mezz’ora), un po’ tanto visto che nelle ore di punta in venti minuti anche in sella di uno scooter si percorrono brevi distanze. Senza dimenticare che – specie in centro – trovare un parcheggio è diventato complicato anche per le due (o tre) ruote.

Da parte sua l’azienda sembra essersene accorta che la tariffa è sbilanciata per Roma e si è giustificata con il l’incidenza dell’assicurazione. L’Eni inoltre, come riporta l’agenzia helpconsumatori.it, ha rivelato di aver avuto dei problemi nel trovare una compagnia che fornisca una copertura completa a dei costi non eccessivi. Vista la difficoltà riscontrate da un colosso come l’Eni, l’associazione dei consumatori Codici si è offerta nel trovare una soluzione tramite l’Ivass, l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni.

Parcheggi dedicati. Pochi ma cari

Altra nota dolente il parcheggio. È vero che lo scooter Mp3 – così come la 500 Fiat Enjoy – possono gratuitamente essere lasciati sulle strisce blu senza che l’utente debba pagare. Ma alzi la mano chi, alle prese con la ricerca di un posto auto a Roma, non perda, specie nelle ore di punta, interminabili minuti in una snervante caccia al tesoro. Tutto tempo sprecato che però viene addebitato all’utente. Si dirà: a Roma rispetto a Milano ci sono ben due punti dedicati, a Roma Termini e a Villa Borgese, rispettivamente 10 e 15 posti. Ma la tariffa è salata: 4 euro in stazione e 2 euro sotto il parco centrale della Capitale.

Previous post

Quanto pagano il latte le aziende? La sorpresa Granarolo

Next post

Il caffè che bevete potrebbe avere 9 anni

The Author

Ettore Cera

Ettore Cera