News

Quanto pagano il latte le aziende? La sorpresa Granarolo

Argomento caldo, almeno in Italia, quello del prezzo che le aziende pagano agli allevatori per il latte. Non poteva non fare notizia, dunque, la rilevazione dell’International Milk Price Review sui prezzi del latte consegnati ad aprile 2016.
Una classifica che mette in testa, per generosità, la società svizzera Emmi. Molto più interessante, almeno per noi italiani, il secondo posto di Granarolo.
Se la media europea è piuttosto misera con appena 26,29 euro per 100 kg di latte, Granarolo arriva a 36,35 euro ed Emmi (proprietaria del marchio Tigre) a 46,24.
Agli estremi opposti, il gruppo neozelandese Fonterra, proprietario dei marchi Anchor, Mainland e Perfect italiano (che nulla ha di tricolore), con appena 20,32 euro per quintale di latte acquistato. Molto avaro anche il marchio tedesco Dmk (proprietario dei brand Humana e Osterland) che riconosce agli allevatori appena 23,21 euro per 100 litri di latte.
C’è davvero poco di cui stare allegri, tanto più che, rispetto ad aprile 2015, la media europea di retribuzione agli allevatori è scesa di 4,79 €, il 15,4%.

Previous post

Pesce sbiancato legale solo in Italia e in Spagna. Perché?

Next post

Scooter Enjoy, 7 euro per venti minuti. E il parcheggio costa caro

The Author

Roberto Quintavalle

Roberto Quintavalle