News

Scuola, niente tasse sulle borse di studio Erasmus

Niente Irpef sulle borse di studio per la mobilità internazionale del programma Erasmus+, il programma europeo per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport che ha inglobato i “vecchi” Erasmus e Leonardo. La novità fiscale, prevista dalla legge di Stabilità 2016, è illustrata, insieme ad altre, nella circolare 20/E dell’Agenzia delle Entrate pubblicata il 18 maggio.

L’ultima legge di Stabilità  ha previsto l’esenzione dall’Irpef per le borse di studio relative alla mobilità internazionale “erogate per gli studenti delle università e delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica che partecipano al programma Erasmus+ per il periodo 2014-2020 e prevede anche l’esenzione dall’Irap per i soggetti che le erogano”.

Lo sconto sulle erogazioni liberali

Tra le altre novità, la circolare esamina quelle introdotte in ordine alla disciplina del credito d’imposta (school bonus) per le erogazioni effettuate agli istituti del sistema nazionale di istruzione, per la realizzazione di nuove strutture scolastiche, per la manutenzione e il potenziamento di quelle esistenti e per il sostegno a interventi che migliorino l’occupabilità degli studenti. Il credito è pari al 65% delle erogazioni liberali effettuate nei periodi d’imposta 2016 e 2017 e al 50% di quelle effettuate nel periodo d’imposta 2018. Lo school bonus non è cumulabile con altre agevolazioni riservate alle stesse spese ed è previsto un tetto massimo di 100mila euro di spese agevolabili per ciascun periodo d’imposta.

Previous post

Aviaria, tacchini della filiera Amadori abbattuti

Next post

Francia, che figuraccia la pubblicità comparativa di Lidl!

The Author

Erika Corpo

Erika Corpo