News

Bollicine da brividi, in Svizzera minerale all’uranio

Acetaldeide, dolcificanti artificiali e uranio. Il mensile svizzero K-Tipp ha portato in laboratorio 20 campioni di acqua minerale gassata acquistata in Svizzera e in pochi hanno superato la prova a pieni a voti. Innanzitutto per la presenza di tracce (tra 13-97 microgrammi per litro) di acetaldeide in tutti i campioni analizzati. Si tratta di una sostanza volatile incolore con un odore fruttato che si forma esponendo a una fonte di calore le bottiglie di Pet; è innocua per la salute e contribuisce a dare all’acqua un sapore dolciastro.

In 7 campioni, poi, il mensile ha riscontrato tracce di dolcificanti artificiali incompatibili con la purezza dell’acqua tanto decantata dai claims di tutte le aziende analizzate. Quattro campioni, invece, sono risultati contaminati da tolilfluanide, un pesticida che trova largo impiego nei frutteti.  Infine le analisi hanno evidenziato piccolissime tracce di uranio e in una marca di acqua tracce di cromo esavalente comunque entro i limiti di legge.

Previous post

Strisce blu, ticket scaduto? La multa è nulla

Next post

Osprey richiama gli zaini Poco AG: la fibbia può rompersi

The Author

Valentina Corvino

Valentina Corvino