CHIEDILO AL TEST

Se il postino non consegna le raccomandate ma solo l’avviso

Buongiorno,
sono un vostro assiduo lettore. Volevo segnalarvi l’ennesimo disservizio di Poste italiane che, oltre ad avere abolito il servizio quotidiano di posta (ora a giorni alterni), non consegna le raccomandate anche quando in casa vi è qualcuno. I postini si  limitano a consegnare l’avviso di giacenza; oggi era in casa mia moglie che dalla porta a vetri ha visto all’ultimo momento il postino imbucare l’avviso di consegna senza suonare il campanello o bussare alla porta, sebbene fosse evidente che vi era qualcuno in casa. Non è la prima volta che  capita  e recandomi  all’ufficio postale di quartiere mi è capitato di udire i commenti di altri cittadini che riferiscono lo stesso disservizio di mancata consegna delle raccomandate.
Gabriele Gaddi
Modena

Caro Gabriele, abbiamo chiesto di risponderle a un’esperta, la responsabile del servizio utenze di Konsumer Italia, Valentina Masciari. Ecco la sua risposta

virgolette-1Il lettore ha ragione a segnalare tali disservizi creati dagli addetti al recapito della corrispondenza: non sono nuove segnalazioni di questo tipo in cui il postino invece di tentare la consegna direttamente al destinatario abbrevia i tempi lasciando un avviso di tentata consegna che è del tutto arbitrario.

Infatti il regolamento porta a considerare, per alcune fattispecie di consegna, tra queste le raccomandate e le assicurate, che il tentativo di consegna sia fatto direttamente nelle mani del destinatario, in sua assenza è ammesso lasciare un avviso in cassetta che, oltre agli estremi della corrispondenza, sia completo di orario del tentativo evaso e motivazione breve delle cause che hanno impedito la consegna diretta, per esempio assenza, rifiuto di ritiro, trasferimento del destinatario ecc ecc.
Nel caso di specie il comportamento è censurabile e va immediatamente denunciato sia all’ufficio postale di competenza, sia alla direzione delle Poste, sia, con un esposto all’Autorità delle comunicazioni che ha competenza anche sui recapiti postali. È evidente che se la mancata consegna ha procurato un danno al cittadino, ad esempio la decadenza di termini perentori per un concorso, per un ricorso, o altro, la situazione andrebbe analizzata anche sotto un profilo di diritto e non deve escludersi l’azione per il risarcimento del danno.

Previous post

A Roma il primo acceleratore di aziende foodtech. Al via il bando

Next post

Cianuro nelle mandorle, in Germania ritirato un lotto

The Author

redazione il Test

redazione il Test