News

Stop TTIP Italia: conferenza stampa anticipa la manifestazione nazionale

Il prossimo 7 maggio Roma si mobilita contro il TTIP, il Partenariato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti. E ad anticipare la manifestazione nazionale, domani si terrà – presso la sala stampa della Camera dei Deputati con inizio alle 14:30 – una conferenza stampa promossa dalle organizzazioni della Campagna Stop TTIP Italia.

All’appuntamento hanno aderito decine di movimenti, organizzazioni e piccole imprese, nonché esponenti di Arci, Attac, Cgil, Legambiente, Progressi, Movimento consumatori e Slow Food (che è anche tra i promotori della Campagna Stop TTIP Italia). Tutti uniti dal comune interesse della difesa dei diritti e dei beni comuni.

 

A fare il punto della situazione anche l’ex deputata americana Sharon Treat

Due i momenti clou dell’incontro con la stampa: innanzitutto l’intervento dell’ex deputata e parlamentare democratica americana Sharon Treat, docente di diritto ambientale e analista di politiche pubbliche, esperta di commercio internazionale e avvocato di organizzazioni ambientaliste; poi, la presentazione del nuovo report “Il TTIP fa bene all’agricoltura italiana?” di Monica Di Sisto, vice presidente di Fairwatch e portavoce della Campagna.

All’americana Treat è affidato il compito di illustrare criticamente gli ultimi sviluppi dei negoziati tra Unione Europea e USA sul TTIP, ponendo l’accento sugli effetti sull’ambiente, sulla salute dei cittadini, sulle politiche agricole di un’eventuale approvazione del TTIP.

Il report di Monica Di Sisto, invece, offrirà lo spunto per una riflessione sui rischi che il trattato internazionale comporta in relazione all’intero sistema agricolo del nostro Paese, e in particolare con riferimento ad alcuni settori strategici della nostra produzione e consumo, come quelli di olio, vino, formaggi e carni.

All’incontro sarà presente anche il Test-Salvagente che seguirà l’evento con una diretta Twitter.

Previous post

Canone Tv: il Consiglio di Stato boccia il decreto. E ora?

Next post

Micotossine nella pasta Disney, parla l'azienda coinvolta

The Author

carla tropia

carla tropia