CHIEDILO AL TEST

Recesso dal contratto elettrico: “Perché Edison mi fa pagare?”

Caro Test-Salvagente, dopo aver spedito raccomandata con la richiesta di recesso dal contratto di fornitura energia elettrica al mio gestore Edison, dato che l’appartamento è in fase di ristrutturazione e non abitato, ho ricevuto la richiesta di inviare il modulo “Distacco fornitura energia elettrica (chiusura contatore)” con relativo corrispettivo di 23 euro. Volevo solo recedere dal contratto senza subentro di altro gestore, in quanto la ristrutturazione si protrarrà per diverso tempo. Vorrei sapere la vostra opinione in merito.
Paola Marchi

Gentile Paola, abbiamo chiesto di risponderle a un’esperta, la responsabile del servizio utenze di Konsumer Italia, Valentina Masciari. Ecco le sue indicazioni

virgolette-1È corretto che la signora Marchi abbia chiesto al suo gestore, Edison, la chiusura del contatore:  in tal modo cessa la fornitura di cui non ha al momento necessità.
Edison, prevede l’invio, via fax, del modulo “Distacco forniture di energia elettrica” e il corrispettivo di 23 euro e una spesa di 23 euro per questo tipo di operazione.
Approfondiamo. I tempi tecnici previsti dall’Autorità, per portare a compimento il tutto, quindi avere il distacco dell’utenza, sono di due giorni lavorativi anche se in alcuni casi si arriva a un massimo di cinque giorni, dal momento dell’invio della richiesta. Nel caso in cui non vengano rispettati tali termini, sono previsti degli indennizzi che vanno da un minimo di 35 euro fino ad arrivare a 70 euro se i giorni di attesa si triplicano e addirittura a 105 euro se i tempi si allungano ulteriormente.
È corretto che la Sig.ra Paola, dica di non aver richiesto e, quindi di non volere, il passaggio ad altro operatore, infatti questa è un’operazione che segue un iter completamente differente e  vede necessariamente il coinvolgimento dell’eventuale nuovo fornitore che dovrebbe acquisire il nuovo cliente, senza alcun distacco dell’utenza.
Il consiglio alla Sig.ra Paola, è di sollecitare e controllare la pratica di distacco presso Edison, perché con tale fornitore abbiamo riscontrato alcuni casi in cui queste  operazioni si sono protratte per più mesi e nel frattempo il cliente, ha continuato a ricevere fatture per un’utenza che voleva cessare da tempo e per la quale aveva inviato disdetta.

Previous post

Glifosato, il Parlamento Ue chieda una verifica del parere Efsa

Next post

Mutui, pignoramento veloce se si saltano 18 rate

The Author

redazione il Test

redazione il Test