Pesticidi neonicotinoidi, nel 2017 una nuova valutazione dell’Efsa

Honey bee on rotten organic apple, selective focus

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha fatto sapere che aggiornerà le proprie valutazioni in merito ai rischi per le api da tre pesticidi neonicotinoidi utilizzati in agricoltura. A chiederlo la Commissione europea che 3 anni fa, a seguito proprio di una valutazione negativa dell’Efsa, aveva posto restrizioni all’uso del clothianidin, thiamethoxam e imidacloprid. Attualmente l’uso dei tre pesticidi è permesso in serra e l’applicazione spray nei frutteti dopo la fioritura. Inoltre, alcuni Paesi europei hanno concesso delle deroghe al bando; il caso più recente riguarda le coltivazioni di colza nel Regno Unito. Ad agosto dello scorso anno un rapporto firmato da Greenpeace, Api in declino, chiedeva una messa al bando totale dei tre pesticidi illustrando una serie di alternative efficaci per proteggere i meleti europei senza fare uso di pesticidi. Le valutazioni dell’Efsa, che esamineranno l’impiego di tali sostanze per la concia delle sementi e sotto forma di granuli, saranno portate a termine entro gennaio 2017.