News

Uber, linea U un successo. Senza fine?

E’ stato un successo che probabilmente verrà replicato. Termini, Piramide e Piazza Mazzini sono le fermate più richieste della linea U, il nuovo progetto di mobilità condivisa lanciato da Uber il 10 dicembre scorso che in 8 giorni ha fatto registrare un boom di utilizzatori al servizio e un’impennata di iscritti all’applicazione: 170% in più durante il primo giorno, rispetto allo stesso giorno della settimana precedente, e un trend settimanale che supera il 60%. E crescono anche gli utenti che scelgono Uber per muoversi: +63% rispetto alla scorsa settimana. E che ci fosse desiderio di mobilità nuova lo dice anche il fatto che il 30% degli utenti Uber questa settimana ha scelto linea U almeno 2 volte e che oltre l’80% degli utenti è italiano.

La linea U è attiva fino al 24 dicembre ma – ci fanno sapere da Uber – se il settore verrà liberalizzato e normato non è escludo che servizi come questo potranno essere replicati con maggiore semplicità. Il nuovo servizio U è attivo nella capitale dalle 8 alle 20 e, al costo di 5 euro a tratta, copre 9 fermate (Piazza Euclide, Piazza Fiume, Roma Termini, San Giovanni, Piramide, Stazione Trastevere, Sant’Andrea della Valle, Castel Sant’Angelo e Piazza Mazzini) scelte attraverso un sondaggio a cui hanno partecipato oltre 50mila cittadini.

Come funziona esattamente linea U?

Aprendo l’applicazione l’utente, muovendosi sulla mappa e inserendo il nome della fermata a cui ci si trova, potrà individuare le zone coperte dal servizio. Se si troverà nei pressi della zona coperta da Linea U sarà invitato a spostarsi per raggiungere la fermata. Una volta intercettata la fermata sarà possibile muovere il cursore in basso su Linea U e appariranno sulla mappa della città delle icone raffiguranti vagoncini della metropolitana con relativo tempo d’attesa visibile. Dopo aver richiesto Linea U, partendo da una delle 9 zone prescelte, ci si potrà quindi recare in una delle altre 8 fermate, direttamente e senza soste intermedie. Come sempre il percorso d’arrivo dell’auto, così come quello del viaggio, sarà tracciato e consultabile in ogni momento e il pagamento sarà elettronico e automatico a fine corsa. Ogni tratta sarà condivisibile per tragitto e prezzo con una o più persone. Per condividere la corsa sarà sufficiente attivare la funzione “Divisione Corsa” direttamente dall’applicazione e inserire il contatto della persona con la quale si vuole viaggiare. Usare la Linea U con 3 amici costerà meno di un biglietto dell’autobus. Una volta in macchina resta comunque la possibilità di cambiare percorso e abbandonare la linea U per altri tragitti, la tariffa in questo caso non sarà più 5 euro ma la standard Uber Black.

 

 

Previous post

Il semaforo dei cosmetici: la guida in edicola con il Test

Next post

Bisfenolo, la Svezia fa condannare la Commissione europea

The Author

Valentina Corvino

Valentina Corvino