News

Tickets pazzi, le informazioni alle Asl e ai Caf

La regione Lazio corre ai ripari e viene incontro ai 235mila cittadini che nelle ultime settimane stanno ricevendo la richiesta di ticket sanitari per prestazioni usufruite gratuitamente pur non ne avendone i requisiti. Dal 19 novembre, per avere tutti i chiarimenti e le necessarie informazioni sul recupero dei ticket sanitari è possibile recarsi presso gli sportelli di prenotazione e cassa nelle sedi principali dei distretti delle Asl e ai 50 Caf distribuiti in tutta la Regione per ricevere l’assistenza evitando i disagi che ne conseguirebbero andando nella sede centrale della Regione.

Gli sportelli di prenotazione e cassa si trovano nelle sedi principali dei distretti delle Asl e ai 50 Caf distribuiti in tutta la Regione. Il termine per la contestazione dell’avviso è stato esteso a 90 giorni dalla notifica (quindi gennaio 2016). Per questo motivo, anche per evitare disagi e attese troppo lunghe, la regione invita coloro che hanno ricevuto l’avviso a non recarsi più nella sede centrale della Regione ma direttamente nei punti attivi sul territorio o scrivere all’indirizzo mail [email protected] o inviare una raccomandata a Regione Lazio – Contact Center Recupero Ticket in via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 ‘Palazzina C’, 00145, Roma indicando come oggetto Recupero Ticket e facendo riferimento al proprio Id. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.regione.lazio.it/recuperoticket.

 

Previous post

Antitrust multa Alitalia per pratica commerciale scorretta

Next post

"Oggi ve la diamo gratis", bocciata la pubblicità Amsterdam Chips

The Author

Valentina Corvino

Valentina Corvino