News

Dieselgate, stop alla Cayenne. Vw “barava” anche sulla CO2

Lo scandalo delle emissioni truccate da parte della Volkswagen non conosce tregua: la stessa casa di Wolfsburg ora ammette che le irregolarità dei gas di scarico riguardano non solo i NOx ma anche l’anidride carbonica (CO2). Alla luce di questa clamorosa ammissione, nel dieselgate sarebbero coinvolte altri 800mila veicoli e l’azienda parla di una “stima preliminare dei rischi economici approssimativamente per 2 miliardi di euro”.

Usa e Canada “bloccata” la Porsche Cayenne

Intanto negli Stati Uniti la Porsche ha annunciato il blocco”volontario” delle vendite dei modelli dal 2014 al 2016 della Cayenne diesel, in Usa e Canada. La decisione è stata presa dopo che l’Epa, l’agenzia americana sulla protezione ambientale, ha accusato la casa tedesca di aver “truccato” il controllo sulle emissioni non solo sui motori più piccoli ma anche sulle auto di grossa cilindrata. I modelli coinvolti (produzione 2014-2016) sono: l’Audi A6 Quattro, A7 Quattro, A8 e A8L, Q5, la Porsche Cayenne e la Volkswagen Touareg.

Previous post

Carne rossa, meglio vivere nel mondo delle notizie rassicuranti?

Next post

La nuova Guinness? "Una birra da signorine" per il Guardian

The Author

enrico cinotti

enrico cinotti