News

Gli assorbenti? In Europa sono un bene di lusso (i rasoi no…)

Niente da fare. Per le donne inglesi (e non solo per loro) gli assorbenti restano un bene di lusso, tassato in Europa come un bene di lusso (in Italia l’Iva è al 22%), E questo nonostante la petizione inglese per abolire l’Iva su questi prodotti avesse raccolto 250mila firme. Anche da noi è in corso una raccolta firme ma con meno successo, visto che ha raccolto in tre mesi solo 8mila sostenitori.

Forse perché manca la passione britannica.

Guardatevi con quanta passione e ironia la deputata laburista Stella Creasy chiede la detassazione di un bene. Il video in inglese è davvero da non perdere. E alcune affermazioni valgono davvero la sua visione.

“Le torte Jaffa sono detassate – denuncia provocatoriamente la Creasy – spiegatemi perché sarebbero una necessità del genere umano. E il pane piatta per i Kebab? Ancora detassato. Anche questo è un bene irrinunciabile?”

E aggiunge: “Capisco e sono d’accordo che l’uomo abbia bisogno di farsi la barba e a giudicare da alcuni parlamentari che ho qui davanti, posso anche considerare un diritto umano detassare i rasoi. Ma usare un ssorbene non è almeno un’esigenza altrettanto importante?”

Come dar torto alla Creasy?

 

 

Previous post

Facebook: addio agli inviti ai giochi (finalmente)

Next post

Auto, colpo di spugna sulle emissioni: la Ue cede ai costruttori

The Author

Riccardo Quintili

Riccardo Quintili