News

Via antenne e parabole dai tetti di Roma

Da 3.000 a 5.000 euro per centralizzare l’impianto di ricezione. A tanto ammonta il bonus messo in campo dal Comune di Roma per i condomini che vorranno ripulire i propri tetti dal milione e trecentomila antenne e parabole che guastano lo skyline romano.

L’operazione ha un nome suggestivo, “piano tetti puliti”, e un obiettivo sostanziale, rilanciare l’edilizia.

Il regolamento appena approvato rende infatti operativa la delibera comunale emanata nello scorso luglio che prevede l’erogazione dell’incentivo per i condomini che decidono di ritinteggiare le facciate dei palazzi installando anche un’antenna centralizzata al posto delle antenne e parabole preesistenti.

Altri vantaggi sono l’esenzione dal Canone occupazione spazi e aree pubbliche (Cosap) per i ponteggi; piccoli contributi a fondo perduto per chi porta atermane delle ristrutturazioni; infine, lo storno del 10% dell’imposta comunale per l’eventuale pubblicità sui ponteggi, e ulteriori incentivi per l’eliminazione di amianto ed eternit.

Accanto a questi nuovi incentivi, resta sempre la possibilità di usufruire delle detrazioni Irpef per le ristrutturazioni edilizie e dell’ecobonus del 65%.

Previous post

YouTube Red, 9,99 dollari per contenuti senza pubblicità

Next post

Per il Comune di Roma l'Urss è ancora viva

The Author

carla tropia

carla tropia