News

Maxi richiamo per Toyota, coinvolti 6,5 milioni di auto nel mondo

Non finiscono i guai nel mondo delle automobili. Adesso è il marchio giapponese Toyota che annuncia un maxi richiamo per ben 6,5 milioni di sue autovetture in tutto il mondo, di cui 1,2 milioni in Europa.

Il motivo del richiamo è il difettoso funzionamento di un interruttore del sistema di alzacristalli, che per questo è a rischio corto circuito. Secondo la multinazionale giapponese non si sono verificati incidenti, ma il richiamo è assolutamente necessario perché il rischio di combustione è reale.

I modelli coinvolti nel richiamo, necessario per la sostituzione del meccanismo difettoso, sono: Yaris, Corolla, Camry e Rav4 prodotti tra il 2005 e il 2010, ma anche Matrix, Highlander, Tundra, Sequoia e Scion xB.

Toyota era già stata coinvolta pochi mesi fa in un altro maxi richiamo legato al cattivo funzionamento degli airbag dell’azienda Takata, montati da diversi costruttori sui propri veicoli. In quel caso, tra l’altro, si erano registrati ben sei incidenti mortali conseguenti all’improvvisa esplosione dell’airbag.

Previous post

Bisfenolo e Pfoa, in UE si discutono nuove restrizioni

Next post

Troppi pesticidi nelle mele. Le analisi di Greenpeace

The Author

carla tropia

carla tropia