News

In California la prima legge contro l’abuso di antibiotici in allevamento

Il governatore della California Jerry Brown ha firmato il disegno di legge destinato a contenere l’uso di antibiotici negli allevamenti.
La legge proibisce l’uso di farmaci antimicrobici  sul bestiame, tranne nei casi in cui sono prescritti da un veterinario. Inoltre, vieta l’uso di antibiotici al solo scopo di aumento di peso.
La legge ha lo scopo di impedire agli agricoltori e veterinari di giustificarsi dietro la scusa che i farmaci sono necessari per la prevenzione delle malattie di tutti i giorni, stabilendo un “modello regolare” che però ancora non è del tutto chiaro.
Un’altra zona grigia nel disegno di legge è quella di consentire l’uso profilattico di antibiotici per “affrontare un rischio elevato di contrazione di una particolare malattia o infezione.”
Basse dosi di uso profilattico di questi farmaci possono sviluppare  batteri resistenti ai farmaci. Secondo la legge californiana se un agricoltore o veterinario è colto in violazione della norma, può essere citato in giudizio in tribunale, dove potrebbe subire una multa fino a $ 500 / giorno. I veterinari riconosciuti colpevoli potrebbero perfino perdere l’autorizzazione ad operare.
“Non possiamo permetterci di sprecare antibiotici sugli animali sani in un momento in cui questi farmaci critici stanno perdendo il loro potere per curare le malattie”, spiega  Elisa Odabashian, direttore dell’Unione Consumatori di West Coast . “La nuova legge della California stabilisce limiti più forti e dovrebbe impedire l’uso irresponsabile di antibiotici per la produzione di carne. “

Previous post

Ferrero: dopo Expo 2015 l'impegno per l'Africa

Next post

Renzi allarga le maglie: "Contanti fino a 3mila euro"

The Author

Roberto Quintavalle

Roberto Quintavalle