News

TTIP, Commissione UE propone nuovo sistema di risoluzione delle controversie

Un altro meccanismo di protezione degli investimenti (Isds) è possibile e a proporre una nuova via è stata oggi la Commissione europea. La clausola più controversa del trattato di liberalizzazione commerciale transatlantico USA – UE (TTIP) potrebbe, infatti, essere sostituita da un nuovo sistema di risoluzione delle controversie tra investitori e stati che, secondo la commissaria Cecilia Malmström sarà più trasparente. E’ questo, infatti, il profilo più criticato del sistema che affida le controversie a un tribunale arbitrale internazionale dinanzi al quale per gli Stati potrebbe essere molto difficile far valere i principi di difesa, salute, ambiente, tutela del lavoro.

Il sistema proposto oggi, invece, prevede la creazione di un sistema di tribunali pubblici a più istanze nel rispetto dei principi democratici e sotto il controllo pubblico. Secondo Greenpeace, tra le associazioni impegnate a boicottare l’approvazione del trattato, la nuova proposta non cambierà la sostanza: perchè questo avvenga dovrebbe essere inserita nell’accordo economico e commerciale globale (CETA).

Previous post

Mutui, ecco come il governo vuole ripristinare la penale

Next post

Renzi fermi la penale sui mutui, la nostra petizione

The Author

Valentina Corvino

Valentina Corvino