Assorbenti intimi radioattivi in vendita in Europa

Un assorbente intimo “anionico”, presentato come “esclusivo con forte assorbenza di liquidi, diffusione di anioni, effetto anti-batterico, il primo nel suo settore con sistemi efficaci per prevenire la contraffazione”. E per una volta c’è davvero da augurarsi che la pubblicità sia veritiera e che quello della Winalite sia davvero un prodotto esclusivo, dato che in Francia hanno appena scoperto che è radioattivo.

Oltralpe, come da noi, la Winalate opera attraverso una rete vendite diretta, casa per casa, e la sconvolgente scoperta l’ha fatta la Acro, l’associazione per il monitoraggio della radioattività in Occidente. 

Tutto è iniziato con un incontro amichevole, dove la padrona di casa ha presentato i prodotti Winalite magnificandone “la riduzione dell’odore, dello stress, il miglioramento delle risposte immunitarie, del metabolismo e dell’equilibrio ormonale.
Qualità che hanno incuriosito
gli scienziati del’Acro, che hanno deciso di analizzare gli assorbenti, trovandoli radioattivi.


“Presentare gli anioni come fonte di benessere e di comfort è assurdo – ha denunciato Pierre Barbey, consulente scientifico del Acro – è come tornare indietro di un secolo, quando magnificavamo i ‘benefici’ della radioattività“.
Sarà per questo che la stessa ditta Winalite, nel sito italiano, esalta un altro suo prodotto, il ciondolo Gencare anti-radiazione come una sorta di “gioiello gemma artificiale” che applica ” la formula speciale e potente ‘pietra preziosa di assorbimento onde’” 

Inutile dire che ora si apre un problema legale europeo, dato che la Direttiva  Euratom vieta l’addizione di sostanze radioattive nei beni di consumo.