Cosa fare per

Bonus mobili, come detrarre l’acquisto del divano

Caro Test,

sono un vostro abbonato. Nel n° 4 ho letto che posso acquistare un divano o un forno e detrarre la spesa. Ho fatto eseguire nel dicembre 2013 lavori di  ristrutturazione del tetto per un importo di 5.731 euro di cui ho chiesto nel 2014 e 2015 la detrazione fiscale. Posso ora acquistare un divano letto e delle poltroncine da sala e detrarre la spesa del 50%?  In caso affermativo come devo pagare il rivenditore? Con bonifico bancario? È sufficiente la ricevuta fiscale? Occorre una dicitura particolare?
Un caro saluto
Juan Francisco Furore

Caro Juan,

La risposta è affermativa: può avere diritto alla detrazione.  Secondo quanto riporta la guida fiscale dell’Agenzia delle Entrate, affinchè il bonus mobili sia applicabile “l’acquisto deve essere effettuato nel periodo compreso tra il 6 giugno 2013 e il 31 dicembre 2015”. Quanto alla modalità di pagamento, sarà possibile procedere in due modi:
– o tramite il classico bonifico bancario/postale con sopra indicati la causale normativa (“Detrazione del 50% ai sensi dell’art. 16/bis del DPR del 22 Dicembre 1986 n. 917 e successive modifiche”), il codice fiscale del beneficiario della detrazione e la partita Iva della ditta destinataria del pagamento;
– oppure tramite carta di credito o debito.
Il richiedente dovrà inoltre conservare la fattura intestata del negozio e la documentazione accertante le spese dei lavori edili grazie alla quale nel 730/2014 è stato possibile applicare la detrazione del 50%.

(Luca Napolitano, Caf Acli)

Previous post

Eurodisney nel mirino della Commissione europea

Next post

Crac Banca Brutia, a rischio i risparmi di 1800 soci

The Author

Luca Napolitano

Luca Napolitano