News

Acea, Enel, Eni ed Edison nel mirino dell’Antitrust

Consumi presunti, autoletture effettuate ma mai prese in considerazione dal gestore, conguagli stratosferici. Una realtà che gli utenti (e i lettori di Test) conoscono bene. E che ora finiscono per interessare anche l’Antitrust che ha avviato 4 procedimenti istruttori. Nel mirino Acea Energia, Edison Energia, Enel Energia, Enel Servizio Elettrico ed Eni.

L’istruttoria parte grazie a reclami e segnalazioni degli utenti e vuole accertare violazioni del Codice del Consumo. Tra le possibili violazioni del Codice del Consumo anche  la mancata registrazione dei pagamenti ricevuti dai clienti (messi in mora anche quando avevano saldato le bollette) e il mancato rimborso di chi ne aveva diritto.

Nell’ambito di queste istruttorie, riferisce HelpConsumatori, i funzionari dell’Antitrust hanno svolto ispezioni nelle sedi delle società interessate dal procedimento a Roma, Milano e San Donato Milanese, con l’ausilio del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

Previous post

Autonoleggio, regole più chiare per i consumatori

Next post

Coop ritira il Salamino fior fiore

The Author

Riccardo Quintili

Riccardo Quintili