allerta prodotti

Allarme cosmetici per presenza di sostanza cancerogena

Il Rapex – il sistema comunitario di allerta tra gli Stati dell’Unione europea sulla sicurezza dei prodotti – ha lanciato l’allerta su due cosmetici in cui è stato trovato idrochinone (riportato in etichetta), sostanza vietata dalla Direttiva sui Cosmetici 76/768/CEE in quanto cancerogena. Il suo utilizzo, infatti, espone al rischio di sviluppare un melanoma cutaneo.

Per questa accertata dannosità, dal 2000 vige in Italia il divieto di importazione e commercializzazione dei prodotti contenenti l’idrochinone. Purtroppo però questi cosmetici sono ancora venduti in negozi specializzati e nei supermercati, e sono comunque facilmente reperibili via internet (ad esempio su eBay, Pet360, Amazon e Walmart).

In dettaglio, i cosmetici oggetto di ritiro dal mercato da parte delle Autorità dei paesi europei sono: il “55 H + Paris – Harmonie Reparateur”, immesso sul mercato da importatori vari con numero di modello 098864005026; e il “55 H + Paris – Ultra Harmonie Reparateur”, immesso sul mercato da importatori vari con numero di modello 098864005507. Entrambe le creme sono prodotte dalla società Laboratoire Pharmaplus.

Si tratta di creme schiarenti che agiscono contro le macchie scure della pelle causate da un’eccessiva esposizione al sole o alle lampade abbronzanti, o da variazioni endocrine legate alla menopausa o all’assunzione di farmaci ad attività ormonale.

Il primo prodotto è descritto come una lozione di bellezza multi-vitamina schiarente per la pelle con olio di carota in una bottiglia di plastica bianca 500ml (16.80 FL. oz) contenente indicazioni il cui testo è stampato con colore oro, rosso e nero. Il secondo è descritto come una crema di bellezza schiarente per la pelle in un tubo bianco da 50ml (1.7 FL. oz) contenente indicazioni il cui testo è stampato con colore oro, fucsia e nero.

I consumatori che abbiano acquistato questi cosmetici sono invitati a non utilizzarli.

Previous post

Torna la tentazione di privatizzare l'acqua. L'inchiesta di Left

Next post

Bolletta scaduta? Si paga anche a rate

The Author

carla tropia

carla tropia