Bagaglio a mano: la “cura dimagrante” Iata la pagano i passeggeri

I passeggeri si mettano l’anima in pace: presto, molto presto, le dimensioni del bagaglio da portare nella cabina dell’aereo cambieranno di nuovo. E non certo a loro favore.  È questo il piattino che stanno preparando le  principali compagnie aeree, già d’accordo con i produttori di valigie, pronti a vendere una nuova linea di bagagli a mano con con l’etichetta “IATA cabina OK”.

A redigere nuove linee guida è stata la International Air Transport Association (IATA), che raggruppa i 260 principali vettori aerei. Compagnie che assieme gestiscono l’83 per cento del traffico aereo.
La proposta è quella di una cura dimagrante del bagaglio: la dimensione massima di quello a mano dovrebbero ridursi  a 55 cm di lunghezza, 35 cm di larghezza e 20 cm di profondità.

I limiti, attualmente,  da compagnia a compagnia, come si vede dalle tabelle che pubblichiamo in questa pagina.
Tuttavia, sette compagnie hanno già detto che seguiranno i nuovi controlli: Air China, Avianca, Azul, China Southern, Emirates, Lufthansa e Qatar.

E NOI PAGHIAMO!

La proposta della Iata, con ogni probabilità, lascerà i passeggeri nell’imbarazzo tra l’acquisto di nuovi trolley più piccoli e l’uso dei soliti da però in stiva – cosa che ora normalmente comporta un supplemento. In parole povere un’altra tassa sul prezzo del biglietto.
Le compagnie aeree hanno redatto le nuove linee guida in accordo con Boeing e Airbus, i principali costruttori aeronautici. E hanno dialogato anche con le industrie di bagagli che produrranno una nuova linea di valigie che saranno contrassegnate con l’etichetta “IATA cabina OK” .
Con queste nuove regole, secondo l’industria, si dovrebbe scongiurare di salire in aereo e trovare gli scomparti del bagaglio a mano interamente pieni.
“Ci deve essere una dimensione che assicura al passeggero di portare a bordo il proprio bagaglio,” ha detto al Telegraph Thomas Windmuller, vice presidente senior della IATA per aeroporti, passeggeri, carico e sicurezza.
“E questo dovrebbe accelerare il processo di imbarco,”, ha aggiunto. “Una vittoria per tutti”, secondo il vicepresidente della Iata.

“VINCONO SOLO LORO”

“A vincere, al solito, sono solo le lobbies – commenta sarcastico a TestMagazine Carmelo Calì, responsabile del settore turismo di Confconsumatori -. Vince sicuramente l’industria dei produttori di valigie che grazie a un provvedimento che va contro i passeggeri, ‘costringerà’ i consumatori a spendere per comprare altri bagagli a mano. E vince la lobby delle compagnie, dato che in questo modo si limita ancora di più la possibilità del passeggero di portare effetti personali in cabina. Obbligandolo a scegliere la stiva, opzione che le compagnie fanno pagare”.

 

LE DIMENSIONI DEL BAGAGLIO A MANO AMMESSE ATTUALMENTE

 

COMPAGNIA PESO AMMESSO(in chilogrammi) DIMENSIONI MASSIME(lxpxh, in centimetri)
ALITALIA 8 25 x 35 x 55
RYANAIR 10 20 x 40 x 55
EASYJET 10 25 x 45 x 56
IBERIA ND 25 x 45 x 56
LUFTHANSA 8 23 x 40 x 55
AIR FRANCE 12 25 x 35 x 55
VUELING 10 20 x 40 x 55
VIRGIN 10 23 x 36 x 56
BRITISH 23 ammessi due bagagli:1)25 x 45 x 56

2)20 x 36 x 42

WIZZ AIR ND 25 x 32 x 42